Capitolo 12 – David Bowie / A New Career In A New Town

David Bowie, cantautore e personaggio apprezzato in ogni parte del globo, ha una ricchissima discografia piena di successi indimenticabili e il suo essere istrionico e sopra le righe lo ha portato nel corso della sua carriera a reinventarsi per spostare se non abbattere qualsiasi limite, innovando costantemente. Artista d’avanguardia e grande catalizzatore sulla sua persona, o meglio dei suoi personaggi, Bowie è stato in grado di attrarre il pubblico oltre per la musica anche per l’arte e ha il grandissimo merito di aver ridefinito il concetto di “pop art” rendendolo fruibile e soprattutto apprezzato a tutti.

1977, esce Low che spiazza la critica; sorprende sin dalle prime note per l’originalità del lavoro, a metà fra il rock tedesco (krautrock), la musica elettronica e influenze soul; l’album ha anche la caratteristica di essere suddiviso in due parti; il lato A del vinile è cantato, o meglio il testo è sì presente ma abbastanza limitato come se accarezzasse la bellissima costruzione sonora, mentre il lato B è quasi del tutto strumentale e molto più soft. Proprio da questa parte del disco ascoltiamo la deliziosa A New Career In A New Town, con la sua batteria elettronica alla Kraftwerk, una dolcissima armonica e basso, piano e un riff di chitarra appena accennato che creano un tappeto sonoro a dir poco eccezionale. La prima Canzone Laterale acustica! Un grazie particolare a F. che ha segnalato questa chicca.

Buon ascolto da Musica Laterale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *