Capitolo 22 – Queen / ‘39

Non voglio perdermi in inutili presentazioni su chi sono i Queen, vorrei soffermarmi sul chitarrista, compositore e astrofisico(!) Brian May. Musicista capace di assoli dallo stile inconfondibile anche grazie alla sua fedele chitarra autoprodotta, costruita nel 1963 con il padre, un ingegnere appassionato di modellismo. Brian è un ottimo compositore: ha scritto alcune delle più belle canzoni dei Queen, e ha anche pubblicato alcuni album da solista. Oggi oltre a girare il mondo con i Queen + Adam Lambert ci delizia con i suoi spassosi video su Instagram.

Anno 1975, esce l’album A Night At The Opera, raffinatissimo album che spinse i Queen ad alzare l’asticella creando un lavoro ricco e complesso: Bohemian Rhapsody ne è un esempio ed è il primo singolo estratto dal lavoro, riconosciuto come uno dei migliori brani rock di sempre.

Il brano che propongo oggi è ’39, un piacevolissimo folk dal sapore country americano nel quale Brian canta di un immaginario viaggio spaziale dove gli astronauti tornano sulla Terra dopo un anno ma a causa della dilatazione del tempo teorizzata da Einstein scoprono che sul nostro pianeta è trascorso molto più tempo; l’entusiasmo per il nuovo mondo scoperto da poco si smorza subito perchè la Terra è vecchia e grigia e il grande amore del protagonista di questa storia si ritrova invecchiata di molti anni rispetto a lui.

Buon ascolto da Musica Laterale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *