Capitolo 54- Oasis / Alive

Considerati uno dei gruppi di punta e pionieri del Britpop, gli Oasis capitanati dai litigiosissimi fratelli Gallagher di Manchester hanno fatto la storia soprattutto con i primi due lavori, Definitely Maybe e (What’s the Story) Morning Glory? Che contengono dei veri e propri inni generazionali come Wonderwall o Don’t Look Back in Anger. Nella bulimia di produzione che ha contraddistinto la band per i primi lavori, per ogni CD singolo che veniva pubblicato c’erano almeno tre canzoni inedite; per i più giovani i CD singoli hanno avuto un buon successo a partire dagli anni ’90 per poi scomparire con l’avvento della musica digitale il decennio successivo e di solito contenevano 3 o 4 canzoni fra cui quella lanciata in classifica e le cosiddette B-side, lati B in italiano che oggi prende un significato leggermente diverso da quello musicale. I CD singoli permettevano quindi di comprare solo la canzone preferita senza investire sull’intero album o acquistati  fini collezionistici e di solito contenevano quando andava bene brani inediti, altrimenti live, versioni acustiche o remix più o meno tamarri.

Tornando agli Oasis, nel periodo 1994-1997 fecero così tanti singoli proponendo così tanti brani che decisero addirittura di pubblicare una raccolta di lati B nel 1998, chiamata The Masterplan. La canzone che trattiamo oggi, Alive, non è contenuta in questa raccolta; è una veloce demo 8 tracce con una buona struttura, molto orecchiabile e in pieno stile Britpop.

Buon ascolto da Musica Laterale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *