Capitolo 46 – Gianluca Grignani / Qualcosa Nell’Atmosfera

Non potendo esimermi dalla kermesse italica più apprezzata (forse perché l’unica rimasta), guardando l’ elenco dei partecipanti per i vecchietti come me sembra di essere tornati negli anni ’90 con gli articolo 31, Paola e Chiara, Giorgia e Gianluca Grignani. Proprio di quest’ultimo parleremo oggi, arricchendo la nostra proposta Laterale, che in questi giorni ha presentato il brano Quando Ti Manca Il Fiato.

Gianluca Grignani è letteralmente esploso nel 1995 con l’album Destinazione Paradiso, lanciato grazie alla partecipazione a San Remo con il brano omonimo che a dispetto di un insulso sesto posto riesce a vendere una cifra spropositata di dischi, anche grazie all’album tradotto in spagnolo per il mercato sudamericano, e a far innamorare migliaia di adolescenti. Gli elogi si sprecano, Mogol addirittura lo paragona ad un piccolo Battisti, ma scompare, così, di botto, senza senso. Gira addirittura voce che sia morto di overdose, ma l’anno successivo torna con La Fabbrica Di Plastica, un album quasi (molto quasi) rock alternativo che fa ancora discutere oggi se è un capolavoro tanto da essere stato definito da alcuni il The Bends italiano o un disco tutto sommato puramente commerciale con qualche schitarrata qua e là. Consiglio a tal proposito il podcast Infedeli Alla Linea, nel quale il lavoro viene analizzato minuziosamente. Gianluca va contro il produttore Massimo Luca facendo di testa sua, uccidendo il ragazzo belloccio e pulito del lavoro precedente presentandosi con i capelli colorati e uno stile fra il cupo e l’incazzato. Commercialmente l’album risulta un flop, un tonfo che ha fatto rumore tanto da considerare l’artista finito: praticamente un Cassano,un Balotelli o un più recente Zaniolo in versione musicale.

Da allora ne è passato di tempo e fra uno scandalo e l’altro, alcuni singoli più o meno di successo e qualche greatest hits di troppo è rimasto legato a doppio filo con Sanremo tentando ogni volta di rilanciare la sua carriera. Vedremo che succederà con Verde Smeraldo, il lavoro di prossima uscita.

Ah quasi mi scordavo del Brano Laterale! Dalla Fabbrica Di Plastica proponiamo Qualcosa Nell’ Atmosfera, presente come ghost track nella versione CD, un validissimo e robusto rock; è incomprensibile che sia stata usata quasi come uno scarto in quanto regge senz’altro il confronto con i migliori brani di questo lavoro.

Buon ascolto da Musica Laterale!